ebike

  • Quali sono le principali differenze tra le biciclette tradizionali e quelle elettriche?

    Per molti abitanti delle città, è molto più facile e più efficiente in termini di energia corporea pedalare su una city bike elettrica piuttosto che pedalare manualmente. In questo modo si può vivere un’esperienza più rilassata e piacevole, con la possibilità di coprire distanze più lunghe.

    Inoltre, le e-bike possono raggiungere velocità più elevate rispetto alle biciclette tradizionali. Inoltre, esiste una notevole differenza di prezzo tra questi modelli. Le biciclette elettriche sono generalmente più costose rispetto ai modelli tradizionali, in gran parte a causa della tecnologia integrata e dei componenti avanzati. Tuttavia, questo non impedisce agli appassionati di sostenere con forza le biciclette elettriche per la loro convenienza e praticità.

    I motivi per cui dovreste acquistare una bicicletta elettrica

    Le biciclette elettriche stanno diventando sempre più popolari per molte ragioni. Uno dei principali vantaggi delle biciclette elettriche è il loro rispetto dell’ambiente – le biciclette elettriche non producono emissioni o sostanze inquinanti. Inoltre, le biciclette elettriche richiedono una manutenzione molto ridotta rispetto ad altre forme di trasporto, il che può far risparmiare tempo e denaro a lungo termine.

    Il rapporto costo-efficacia è un altro vantaggio significativo delle biciclette elettriche: anche se all’inizio possono essere più costose da acquistare rispetto alle biciclette normali, le spese di manutenzione sono generalmente più basse a lungo termine grazie a elementi di design superiori e a vantaggi di risparmio energetico.

    Per esempio, per illustrare quest’ultimo punto, l’energia alimentare necessaria per un viaggio in bicicletta di 50 miglia è sorprendentemente inferiore per lo stesso viaggio assistito da una e-bike. Inoltre, la maggior parte dei modelli di biciclette elettriche è dotata di batterie ricaricabili che possono durare molti anni prima di dover essere sostituite.

    Cosa cercare quando si acquista una bicicletta elettrica

    Se state pensando di investire in una bicicletta elettrica, considerate innanzitutto il tipo di terreno su cui verrà utilizzata. Le biciclette elettriche sono disponibili in diversi stili e dimensioni, quindi è essenziale scegliere un modello adatto alle proprie esigenze. Ad esempio, se si pedala principalmente su superfici piane, la scelta più appropriata potrebbe essere quella di una mountain bike o di un modello ibrido.

    Valutate poi attentamente la durata della batteria di una bici elettrica. Quasi tutte le biciclette elettriche hanno batterie rimovibili che possono essere ricaricate dopo ogni corsa. Assicuratevi di sapere quanto durerà la batteria integrata prima di essere ricaricata e quale classe di caricabatterie è necessaria. La maggior parte delle biciclette elettriche viene venduta con i relativi caricabatterie.

    Inoltre, valutate la potenza del motore della bicicletta e assicuratevi che sia sufficiente per affrontare una serie di colline o pendenze.

    Che tipo di terreno può gestire efficacemente una bicicletta elettrica?

    Le biciclette elettriche sono progettate per affrontare una varietà di terreni, dalle strade pianeggianti alle colline ripide. Su terreni pianeggianti, le biciclette elettriche possono raggiungere velocità fino a 25 miglia orarie e possono percorrere fino a 50 miglia con una singola carica. Sui terreni collinari, le biciclette elettriche possono raggiungere velocità fino a 15 miglia orarie e possono percorrere fino a 30 miglia con una singola carica.

    Molte e-bike sono eccezionalmente utili per scalare le colline con facilità grazie ai loro potenti motori e pacchi batteria. Inoltre, alcune e-bike sono dotate di funzioni aggiuntive. Per esempio, alcune sono dotate di sospensioni regolabili che consentono di adattare la maneggevolezza a innumerevoli tipi di terreno, rendendole ideali sia per le strade lisce che per i sentieri accidentati.

  • Batterie per biciclette elettriche: Come scegliere quello giusto e trarne il massimo vantaggio

    Le batterie per biciclette elettriche sono uno dei componenti più importanti di una bici elettrica. Senza una buona batteria per bici elettriche, non si va molto lontano. La tecnologia delle batterie si evolve rapidamente, quindi è difficile capire quale sia il tipo di batteria migliore. Ecco una guida completa ai tipi di batteria per bici elettriche, oltre a come ottenere il massimo dalla vostra batteria (in termini di durata e prestazioni).

    Batterie per biciclette elettriche al piombo (SLA)

    Le batterie al piombo per biciclette elettriche sono economiche e facili da riciclare. Tuttavia, sono sensibili al cattivo trattamento e non durano molto a lungo. Non sono una buona scelta se si intende utilizzare la bicicletta per spostarsi su distanze piuttosto lunghe.

    Le batterie al piombo sono economiche per diversi motivi. Pesano il doppio delle batterie NiMh e il triplo delle batterie al litio. Queste batterie hanno una capacità utile molto inferiore rispetto alle batterie al NiMh o al litio. Inoltre, durano solo la metà rispetto alle batterie al nichel o al litio.

    Attenzione: se viene pubblicizzata una bicicletta elettrica economica e l’annuncio non indica il tipo di batteria, si può essere quasi certi che abbia una batteria al piombo-acido. Potrebbe essere economica, ma questo non significa che si tratti di un affare. Questo tipo di batteria potrebbe essere sufficiente se si desidera che la bicicletta venga utilizzata solo per un uso ricreativo leggero. In caso contrario, sarebbe meglio evitare queste batterie.

    Batterie per biciclette elettriche al nichel-cadmio (NiCd)

    Peso per peso, le batterie al nichel-cadmio (NiCd) hanno una capacità maggiore rispetto a quelle al piombo-acido, e la capacità è un aspetto importante per una bicicletta elettrica. Tuttavia, il nichel-cadmio è costoso e il cadmio è una sostanza inquinante e difficile da riciclare.

    D’altra parte, le batterie al NiCd durano più a lungo di quelle al piombo. Ma la realtà è che, essendo così difficili da riciclare o da smaltire in modo sicuro, le batterie al NiCd stanno rapidamente diventando un ricordo del passato. Inoltre, non sono una buona scelta per quanto riguarda il tipo di batteria, indipendentemente dal prezzo.

    Batterie per biciclette elettriche al nichel-metallo idruro (NiMh)

    Le batterie NiMh sono leggermente più efficienti delle batterie NiCd, ma sono anche più costose. La maggior parte delle persone riferisce che le NiMh non offrono grandi miglioramenti in termini di autonomia rispetto alle NiCd. In compenso, durano più a lungo e sono più facili da smaltire correttamente.

    Tuttavia, anche le batterie NiMH stanno diventando una rarità, perché il mercato è stato conquistato dalle batterie agli ioni di litio (Li-ion).

    Batterie per biciclette elettriche agli ioni di litio (Li-ion)

    Gli ioni di litio sono diventati la batteria di riferimento, conquistando oltre il 90% del mercato. Ma per complicare le cose, esistono molti tipi diversi di batterie agli ioni di litio. Il lato positivo è che le batterie agli ioni di litio durano più a lungo e generano più energia per il loro peso rispetto ad altre batterie. Il lato negativo è che sono piccole creature esigenti e richiedono una serie di funzioni elettroniche geniali per evitare che si autodistruggano e prendano fuoco.

    Naturalmente, questo non è un problema per voi, perché il produttore ha risolto il lato geniale. Ma come tutte le cose belle della vita, questo ha un prezzo: questo tipo di batteria è molto costoso e non accenna a diminuire.

    Batterie per biciclette elettriche ai polimeri di litio (Li-pol)

    Si tratta di una batteria nuova, che non promette di essere migliore di quelle agli ioni di litio in termini di autonomia, peso o prezzo. Tuttavia, può essere modellata in forme interessanti. Non contengono liquido, quindi non richiedono le pesanti custodie protettive di cui hanno bisogno le altre batterie. Inoltre, l’assenza di liquido libero significa teoricamente che dovrebbero essere più stabili e meno vulnerabili ai problemi causati da sovraccarico, danni o abusi. In generale, sembrano essere ideali per l’uso in applicazioni ad alta capacità e bassa potenza, come le biciclette elettriche.

    Vista la nuova tendenza a rendere le biciclette elettriche simili alle altre, immagino che alcuni produttori creativi proporranno idee radicalmente interessanti. Tuttavia, non mi affretterei ad acquistare uno di questi tipi di batteria, finché non si dimostreranno validi in termini di durata.

    Batterie per biciclette elettriche al litio cobalto (LCO)

    Si tratta di un’altra variante degli ioni di litio. È un prodotto relativamente nuovo e i suoi sostenitori affermano che ha una densità energetica molto più elevata rispetto alle altre batterie al litio, in modo da offrire una potenza ottimale in un pacchetto leggero e compatto. Ad esempio, viene utilizzata nelle Optibike e i produttori affermano che “nessun’altra bicicletta elettrica può andare lontano come una Optibike, garantito”. Si tratta però di un’altra bicicletta che deve ancora dimostrare la propria validità.

    Batterie per biciclette elettriche al litio manganese (LiMg204)

    Si tratta di un’altra novità, la stessa tecnologia delle batterie utilizzata nell’auto ibrida Nissan Leaf. Alcuni sostengono che sia la migliore di tutte. Ad esempio, è utilizzata nelle bici elettriche Elite e i produttori sostengono che dura più a lungo e genera più energia rispetto alle altre batterie al litio.

    Conclusione del dibattito sulle batterie per biciclette elettriche

    Come si può vedere, è difficile capire a quali affermazioni credere. Sembra comunque che il litio cobalto offra una maggiore densità energetica, ma che le batterie al litio manganese siano un po’ più sicure e più rispettose dell’ambiente.