consigli per l'equitazione invernale

  • I nostri nove migliori consigli per un ciclismo invernale sicuro

    Suggerimento n. 1: assumere una posizione forte sulla strada e mantenerla costantemente

    L’obiettivo è trovare una linea retta lungo la strada. Si vuole evitare di zigzagare. Quindi, se ci sono delle auto parcheggiate sul lato destro della strada, la vostra linea sarà a sinistra di esse. In caso contrario, apparirà all’improvviso come uno “zig zag” da dietro un’auto!

    • Se non ci sono auto, scegliete una linea il più possibile vicina al marciapiede, evitando la neve o le foglie ammassate contro la grondaia.
    • Pedalare troppo vicino al marciapiede potrebbe incoraggiare qualcuno a superarvi, mandandovi a finire nella neve fangosa delle grondaie e magari facendovi cadere sotto un’auto in transito. Quindi, se la strada è stretta, potreste dover “occupare la strada”. Ciò significa che dovrete occupare la strada per brevi periodi, anche se ciò può infastidire gli automobilisti.
    • I movimenti improvvisi potrebbero cogliere di sorpresa un automobilista e farvi incontrare per caso. Non è certo una buona idea. Siate costanti e prevedibili.

    In inverno, nell’area del marciapiede si accumula la neve, i vetri rotti e i detriti stradali in generale. Quindi è meglio evitare di stare troppo vicino al marciapiede. Rimanete nella parte della strada che viene costantemente tenuta pulita dalle auto.

    Suggerimento n. 2: essere visibili agli automobilisti

    L’uso della strada vi rende più visibili agli automobilisti, in modo che possano evitarvi. Naturalmente, dovete farlo con saggezza, in modo da non far infuriare gli automobilisti che vi minacciano. In generale, gli automobilisti ragionevoli vi lasceranno un po’ più di spazio in inverno, ma non contateci.

    Aspettatevi che gli automobilisti siano ancora più ignari del solito e guidate con attenzione e in modo difensivo. Ricordate che alcune persone sono appena uscite di casa e potrebbero ancora guidare con il parabrezza ghiacciato. Un buon approccio è quello di guidare come se foste completamente invisibili e allo stesso tempo essere il più visibili possibile.

    Munitevi di luci davanti e dietro la vostra moto e usatele sia di giorno che di notte. Dovete vedere dove state andando e gli automobilisti devono vedere voi.

    Indossate un giubbotto ad alta visibilità. Sì, so che non sono le cose più cool da indossare. Ma non importa l’aspetto, l’importante è che arriviate sani e salvi dove siete diretti.

    Suggerimento n. 3: guidare in sicurezza

    In condizioni di ghiaccio o di bagnato, ci vorrà più tempo per fermarsi, quindi guidate di conseguenza. Dovete essere un po’ più lenti e pedalare con attenzione. Ovviamente, è necessario tenere d’occhio gli ostacoli che si presentano..

    Quando vi fermate, assicuratevi di aver attirato l’attenzione di tutti gli automobilisti nelle vicinanze.

    Se le marce si congelano, non limitatevi a una marcia sola. Fermatevi, trovate un posto caldo e lasciateli scongelare. Se non c’è un posto caldo, è il momento di prendere un autobus o un taxi!

    Suggerimento n. 4: attenzione ai punti scivolosi sulle strade

    La segnaletica orizzontale, i binari del tram, i tombini e qualsiasi tipo di manufatto in ferro possono essere scivolosi. Quindi evitateli, o almeno non accelerate su di essi o frenate violentemente mentre li percorrete.

    Questo vale anche quando si mette una gamba fuori per fermarsi. A volte ci sono dei copriferro in prossimità degli incroci. Mi è capitato di mettere un piede su un copriferro ghiacciato e di cadere quasi di lato sul marciapiede mentre il piede scivolava fuori.

    Fate attenzione ai cumuli di foglie e alle pozzanghere. Entrambi possono essere scivolosi, ovviamente. Inoltre, non sapete cosa c’è sotto di esse. Potrebbero esserci buche, chiodi o peggio.

    Suggerimento n. 5: prendere il percorso più agevole possibile

    Le strade secondarie tranquille e non asfaltate potrebbero non essere il percorso più sicuro in caso di neve. Quando si viaggia sulla neve, seguire le tracce degli spazzaneve, se possibile!

    Suggerimento n. 6: frenare con attenzione per un ciclismo invernale sicuro

    In condizioni di ghiaccio o neve è necessario frenare in modo diverso. Siate delicati con i freni e usate i freni anteriori con parsimonia, se non del tutto, per evitare di scivolare. Siate pronti a staccare i piedi dai pedali se la bicicletta inizia a scodare, scivolare o inclinarsi.

    Quando si pedala sulla neve, frenare spesso per liberare i cerchioni dalla neve accumulata. Questo ha anche il vantaggio di rallentare l’andatura!

    Suggerimento n. 7: tenere la bicicletta al freddo

    Non portate la vostra moto in casa e non tenetela vicino al camino. Credetemi, per quanto amiate la vostra moto e per quanto sia bella, non ha sentimenti!

    Se si porta una bicicletta calda sulla neve fresca, è probabile che si formi del ghiaccio sui freni e sul cambio. Questo non è non favorevole a un ciclismo invernale sicuro!

    Suggerimento n. 8: tenere i registri per rendere più facile il ciclismo invernale sicuro il prossimo inverno

    Prendete nota di quanti strati vi fanno sentire caldi a determinate temperature. In questo modo, non dovrete cercare di capirlo di nuovo ogni inverno. Si tratta di una questione personale: non esiste un sito web che possa dirvi di quanti strati avete bisogno a determinate temperature.

    Può essere un po’ noioso compilare questo elenco, ma sarete così felici di averlo fatto il prossimo inverno! Essere in grado di pianificare senza sforzo un guardaroba confortevole vi aiuterà sicuramente a raggiungere un ciclismo invernale comodo e sicuro.

    Suggerimento n. 9: cosa fare in caso di urto con il ghiaccio

    Sterzate dritti, non pedalate e cercate di non frenare. L’obiettivo è quello di fermarsi in modo controllato, senza fare un incidente catastrofico. Ho avuto un amico che è rimasto fuori dal lavoro per quattro mesi dopo essere finito sul ghiaccio nero mentre andava al lavoro in bicicletta.

    Se tutto il resto fallisce, dirigetevi verso un banco di neve per attutire la caduta. Sarà un atterraggio più morbido rispetto all’impatto con un’auto.

    Guidate con prudenza e divertitevi!