Pedalare d’inverno in sicurezza – Come pedalare in sicurezza in inverno

Pedalare d’inverno in sicurezza – Come pedalare in sicurezza in inverno

Questo post offre consigli su come essere comodi quando si va in bicicletta in inverno, oltre a suggerimenti su come pedalare in sicurezza in condizioni difficili. Andare in bicicletta in inverno può essere impegnativo, soprattutto se si vive in un clima molto freddo e umido. Le giornate si accorciano, costringendovi a pedalare al buio almeno in un senso se siete pendolari in bicicletta. Se c’è neve, spesso viene spostata dai pneumatici delle auto, proprio sulla pista ciclabile. Se non avete mai avuto la neve sporca sbattuta in faccia da un’auto in transito, non avete mai sofferto per la vostra bicicletta!

Tuttavia, con un’attenta pianificazione e un po’ di spesa, il ciclismo invernale NON deve essere una sofferenza.  Il ciclismo invernale confortevole e sicuro si basa sulla preparazione della bicicletta, sulla preparazione di se stessi e sull’attrezzatura giusta. E naturalmente (come per la crescita dei bambini), scegliere le proprie battaglie. Ci possono essere giorni in cui non è né sicuro né divertente andare in bicicletta. In questi casi, non c’è da vergognarsi di prendere l’autobus o di guidare l’auto!

Preparatevi a pedalare in sicurezza in inverno

Pianificare il percorso

Pensate bene al percorso migliore in base alle condizioni atmosferiche.

  • Ad esempio, scegliete un percorso che segua il tragitto degli spazzaneve.
  • Cercate di scegliere un percorso che sia vicino a una linea di autobus, in modo da avere un’opzione di fuga se diventa troppo faticoso o pericoloso. Una volta sono stata costretta a salire su un autobus dopo che la pioggia gelata era iniziata a metà del mio percorso e i miei ingranaggi si erano congelati. Inoltre, la strada era pericolosamente scivolosa.
  • Portate sempre con voi una carta di credito, nel caso in cui le condizioni stiano diventando di vita o di morte e un taxi sia la vostra unica opzione. Perché, ad esempio, il vostro partner si rifiuta di venirvi a prendere perché “è colpa vostra se pedalate nella neve”!

Si noti che le strade più silenziose sono solitamente più sicure in estate, ma possono essere più pericolose in inverno perché non vengono arate o percorse. Le automobili possono essere pericolose per i ciclisti, ma hanno la loro utilità: ad esempio, sono molto efficaci nello sciogliere il ghiaccio sul manto stradale.

Accessori per biciclette per un ciclismo invernale sicuro

Luci per bicicletta per il ciclismo invernale

Per pedalare in sicurezza in inverno non c’è niente di più importante che essere visti dagli automobilisti. A tal fine, investite in buone luci per bicicletta: sono la vostra assicurazione sulla vita durante le buie pedalate invernali. Usatele giorno e notte: vi aiuteranno a essere visti anche quando non è buio. È superfluo dire che bisogna avere le luci anteriori e posteriori . Se un automobilista sta arrivando dietro di voi o si sta avvicinando frontalmente, è indispensabile che vi noti. Inoltre, è necessario essere in grado di vedere dove si sta andando quando è buio o c’è poca luce.

Luci per bicicletta sul lato della bicicletta

Inoltre, dotatevi di luci luminose che possano essere viste lateralmente. Gli automobilisti si troveranno su tutti i lati, non solo davanti o dietro di voi.

Mantenete le luci della vostra bicicletta come un animale domestico prezioso

Assicuratevi che le luci della vostra bicicletta abbiano sempre le batterie cariche e che non cadano dalla bicicletta o non puntino nella direzione sbagliata.

Assicuratevi che le luci della vostra bicicletta siano sufficientemente luminose

È un’ottima idea andare a fare un giro in bicicletta con qualcun altro e chiedergli di controllare se le vostre luci funzionano bene. Spesso si vedono persone che pedalano con luci piccole e misere che devo sforzare gli occhi per cercare di vederle. Questo non è ciò di cui avete bisogno. Dovete essere molto visibili, ma allo stesso tempo non accecare gli altri utenti della strada: un equilibrio sottile, ma che vale la pena raggiungere.

Avere luci di riserva

Un’altra grande idea è quella di avere due luci davanti e due dietro per non rimanere mai senza luci. Inoltre, potete assicurarvi di non essere mai scoperti senza luci installando delle luci a dinamo che si accendono non appena iniziate a pedalare, come ad esempio Reelights.

L’attrezzatura giusta per andare in bicicletta d’inverno in tutta sicurezza

Riflettere

Portate con voi il maggior numero possibile di elementi riflettenti. È possibile rendere riflettente l’intera bicicletta (e anche proteggerla) con i Bike Wrappers. È inoltre eccellente avere bande riflettenti intorno alle caviglie, poiché il loro movimento su e giù rende evidente che siete ciclisti.

Tenersi caldi per il ciclismo invernale

Nucleo e testa

È assolutamente necessario mantenere il cuore e la testa asciutti e caldi. Nella mia esperienza, mani e piedi freddi sono quasi inevitabili, soprattutto durante i lunghi tragitti, ma si può sopravvivere. Tuttavia, un cuore e una testa freddi potrebbero mandarvi in ipotermia. O, per lo meno, rendervi molto, molto infelici.

Abbigliamento a strati

Naturalmente è necessario vestirsi a strati, perché il ciclismo riscalda rapidamente. Un buon approccio è quello di tre strati sopra e due sotto.

La parte superiore del corpo

Per la parte superiore del corpo, iniziate con uno strato di base traspirante, come quello di Under Armor. Sopra di esso potete indossare un top in pile per tenervi al caldo (assicuratevi che sia traspirante, altrimenti potreste essere bagnati di sudore quando arrivate al lavoro).

Completate il tutto con una giacca o un guscio impermeabile e antivento, come la giacca Gore Countdown, che ho recensito qui.

Metà inferiore

Per la parte inferiore, di solito sono sufficienti due strati: uno sotto per tenere le gambe al caldo e uno sopra per tenere fuori vento e pioggia. Non dimenticate il vostro pannolino scamosciato : l’inverno scorso ho sostituito il mio panno scamosciato con dei pantaloni lunghi, dimenticandomi del tutto del mio panno scamosciato, e ben presto mi sono ritrovato con le piaghe da sella a dimostrare la mia stupidità. Il fondello aggiunge anche un ulteriore strato alla zona inguinale, che è un’altra zona molto più felice quando non si gela. E naturalmente, un inguine felice porta a una persona felice!

Tenere la testa al caldo

Per la testa, non posso che raccomandare i passamontagna. Io adoro il mio: mi sento calda e protetta al suo interno, come se fossi racchiusa nel mio piccolo mondo.

La cosa più importante è sceglierne uno che scenda abbastanza in basso per tenere il collo al caldo.

Se proprio odiate i passamontagna, un bel cappellino termico è un’ottima (ed economica) alternativa per tenere la testa al caldo per il ciclismo invernale.

Proteggere gli occhi

Per andare in bicicletta d’inverno in tutta sicurezza, è anche essenziale proteggere gli occhi dal vento gelido. Se non volete passare la giornata come se foste stati svegli tutta la notte a bere!

Un’altra opzione, soprattutto se non avete bisogno di lenti da vista e non vi preoccupano le occhiate occasionali degli altri pendolari, sono gli occhiali tattici Bolle. Questi occhiali sono in grado di tenere lontani i venti ululanti. Anche se i venti ululanti sono in realtà l’unico tipo di tempo che dovreste cercare di evitare a tutti i costi. Un vento forte può farvi cadere e non è una buona cosa.

Mantenere le mani calde

È difficile mantenere le mani completamente calde e asciutte, ma se volete godervi il ciclismo invernale in tutta sicurezza, dovete provarci! In caso di freddo estremo, scegliete guanti aragosta o muffole: tenendo le dita premute tra loro, le terrete più calde. Se riuscite a farlo, la cosa migliore sono i guanti a cinque dita.

Per il ultimo livello di protezione delle mani, prendete in considerazione i guanti da ciclismo  (chiamati anche guanti da bar). Si adattano ai guanti, al cambio, alle leve dei freni e a parte del manubrio per proteggere completamente dagli agenti atmosferici. Ne ho un paio che non ho mai usato perché mi rende nervoso non poter vedere il manubrio. Tuttavia, se non vi rende nervosi, è l’ideale.

Mantenere i piedi caldi e asciutti

Dimenticate le scarpe da ciclismo da 2 oz. con loghi di design! Per un ciclismo invernale sicuro, è necessario un paio di stivali resistenti e impermeabili. Potreste cavarvela con stivali di pelle leggeri come quelli di Chrome Cycling. Più probabilmente, avrete bisogno di un paio di stivali in pelle robusti di vostra scelta.

Stivali Blundstone

I miei preferiti sono i miei stivali Blundstone. Questi si comportano molto bene come stivali da ciclismo, tenendo fuori pioggia e neve. Sono disponibili in una gamma di opzioni di tacco – per il ciclismo, si desidera qualcosa con tacchi meno goffi, in modo da non colpire gli alberi delle pedivelle.

Copriscarpe

Se dovete indossare le scarpe da bici, provate ad aggiungere copri scarpe in neoprene  (scarpette da ciclismo) per aggiungere isolamento e trattenere l’aria calda. Quasi sempre sono dotati di una striscia riflettente sul retro, che rappresenta un piccolo bonus per la sicurezza.

Scarpe da bicicletta sverniciate

Esistono alcune aziende che vendono scarpe da bicicletta isolate e invernali compatibili con i pedali clipless.

Calze invernali

Servono anche calzini eccellenti. Di recente abbiamo scoperto degli ottimi calzini, chiamati Heat Holders e indicati come le ultime calze termiche, con un’ottima traspirazione e ritenzione del calore. Inoltre, hanno una fodera interna morbidissima, in pile.

Mantenere i piedi asciutti

Prendete in considerazione l’idea di indossare un sacchetto di plastica per la spesa tra i calzini e gli stivali. Sembra strano, ma è GRATIS e non vi accorgerete nemmeno della loro presenza, oltre a garantire che i vostri piedi rimangano asciutti. Controllate che non ci siano buchi nei sacchetti che intendete usare, perché l’acqua passerà attraverso qualsiasi buco. In tal caso, indosserete un sacchetto di acqua fredda sul piede… non è l’ideale.

Autore:Guendalina Pellegrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *